Visualizzazioni totali

TRADUTTORE

martedì 3 giugno 2014

Cestini e fragole...



Ciao a tutte come va? Qui si viaggia lenti, lenti. I bradipi  mi  fanno un baffo a me!!!
Non leggevo la posta da una settimana...ho trovato 63 messaggi arretrati e mi è venuto male. Risultato? Oggi ho trascorso l'intero pomeriggio al computer. La mia cervicale adesso protesta!!
Ma veniamo a noi. Come ormai sapete tutte, la sottoscritta non ama l'estate. Anzi diciamo pure che la detesta e così rendiamo onore alla verità nuda e cruda. Tuttavia, in primavera, quando la temperatura non ha ancora raggiunto picchi sahariani e non ho ancora perso il ben dell'intelletto, uscir fuori a prendere un pò di solicchio è davvero un piacere. E' in questi momenti che sento prepotente la mancanza di un giardino, anche piccolo. Adoro le piante e i fiori e mi piace un sacco armeggiare con le mani nella terra, seminare e veder nascere i primi germogli. Per questo mi incanto di fronte ai fiori del giardino della mia dolce amica Anna. Il suo Boboli è un autentico Paradiso. Io devo accontentarmi delle mie fioriere...mi piacciono un sacco i gerani alle finestre. Formano dei cuscini di colore davvero meravigliosi...che puntualmente i bruchi si pappano incuranti del mio sdegno. Ma questa è un'altra storia. Tuttavia, se avessi un giardino, mi piacerebbe raccogliere fiori e rose per riempire vasi e centrotavola. E magari utilizzerei un bel cestino vestito di gale, fragole e margherite...




Ho utilizzato stoffe leggere e colorate per le gale e per le margherite. Un cotone un pò più spesso e a pois per le fragole.




Feltro verde per le foglie e un bel legnetto per il picciolo...
Ho macchinato la nervatura centrale delle foglie dopo aver dato loro la forma che desideravo con veloci sforbiciate. Un bel fiocco sul manico e poi la colla a caldo ha fatto il resto.






Devo dire che il risultato mi piace proprio tanto!!






A tutte un KISS...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...