Visualizzazioni totali

TRADUTTORE

lunedì 25 luglio 2016

Bomboniere matrimonio



Realizzare queste bomboniere per me è stata una grande soddisfazione. Primo perchè la sposa in questione è una mia cara amica e lo sposo idem, dato che lo conosco da quando, nelle recite di Natale, si calava negli improbabili panni di un bue a due zampe con tanto di coda e maschera con corna. Vabbè andava ancora alle elementari, ma certe foto se messe in giro possono avere ancora un certo peso!!!
Secondo perchè gli sposi si sono fidati della sottoscritta totalmente e questo mi ha permesso di liberare la fantasia, pur naturalmente rispettando i loro gusti...
Abbiamo cercato, guardato, fatto prove...la sposa non voleva qualcosa che andasse poi a finire nella pattumiera. In verità non voleva neppure le bomboniere, ma questa è un'altra storia hihihi...
Alla fine la scelta è stata fatta...
Queste le bomboniere per il giorno del matrimonio.




Quanti petali ragazze...e quante rose. A buon titolo posso affermare che questo è stato davvero un lavoro "petaloso"  
E mai nuovo vocabolo fu coniato e poi usato in maniera tanto azzeccata.
All'interno di ogni piccolo cuscino abbiamo messo una piccola card un pò vintage dietro alla quale gli sposi hanno scritto come ringraziamento, piccoli brani tratti dal Vangelo.  




La scelta sui sacchettini è stata un pò più impegnativa. 




Un doppio sacchettino, uno più semplice realizzato timbrando semplicemente il tessuto con un simpatico timbrino, nel mio caso un timbro acquistato da Impronte D'autore, e uno un pò più elaborato. Ho pescato questo modello in internet su un sito americano mi pare, ma non ricordo quale. La cosa che mi è piaciuta di più? La scelta del tessuto. Senza scendere troppo nei dettagli posso dire che la sposa ha legato a queste bomboniere il ricordo della nonna. Mi piace pensare che ciò che si fa abbia anche un bel significato affettivo




Ed infine il cuscino per le fedi ricamato a punto croce. Avevo pensato di fare la dispettosa e stringere ben bene il nodo intorno all'anello della sposa. Volevo mettere alla prova la perizia e la pazienza dello sposo. Poi ho desistito... dato che ero fra gli invitati, volevo evitare di essere lasciata a digiunare in un angolo.

E comunque gli sposi erano bellissimi...non perchè io sia di parte ma perchè lo erano realmente. 
Bellissimi, innamorati e strepitosamente felici.

A tutte un KISS

venerdì 8 luglio 2016

Rosa ad olio su tela



Non ho avuto molte occasioni di cimentarmi con l'olio, ma l'esperienza tutto sommato alla lunga non mi dispiace. Sicuramente l'olio è più "sporco" dell'acrilico, ma è certamente più morbido e lavorabile. Basta prenderci la mano. Questo è uno degli ultimi lavori prima dell'estate.


                                                         (da un progetto di Luciana Brini)

E Saba cresce...e Kira sopporta.
Danni di ieri: mangiato cavo della play, mangiate cuffie della play, mangiato cavo per caricare i controller della play, mangiato una quantità imprecisata di crocchette perchè si è infilata nel sacco, ha sfatto il cuoricino regalatomi da Anna della Casa di Gaia... e ha fatto pipi sul tappetino del bagno!!
Mio figlio ha proposto di venderla su e-bay hihihi!!
Meno male che c'è la mia vecchietta che con gli occhi saggi mi comunica di avere pazienza...molta pazienza. E quando io ribatto che lei queste cose non le faceva, sembra rispondermi "Be io sono sempre stata una signora!! E non tutte le ciambelle riescono col buco!" 
Vero...



Un Kiss a tutte
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...